Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

News

Mercoledì 6 Novembre 2019 il Centro Fermi ha aderito, per il terzo anno consecutivo, all’International Cosmic Day, iniziativa interamente dedicata ai raggi cosmici e organizzata annualmente dal laboratorio di ricerca DESY (https://icd.desy.de/). Anche quest’anno la partecipazione da parte delle scuole del Progetto EEE è stata numerosa: 430 studenti, 39 scuole e milioni di tracce cosmiche analizzate. Gli studenti si sono recati presso alcune Università, enti di ricerca o scuole del proprio territorio e hanno trascorso la giornata parlando di raggi cosmici, analizzando i dati dei telescopi EEE e discutendo i propri risultati a livello internazionale con gli studenti delle scuole aderenti all’ICD.
Sfruttando gli stessi sistemi di videoconferenza adottati nelle comunità scientifiche, gli studenti hanno seguito durante la prima parte della mattinata un breve seminario sulla radiazione cosmica e una introduzione all’analisi sperimentale dei dati. Successivamente, con il supporto locale dei ricercatori del progetto, gli studenti si sono cimentati con i propri PC in un’attività di analisi dati mirata a estrarre la distribuzione angolare dei muoni cosmici rivelati dai telescopi del Progetto EEE. Al termine dell’analisi è seguito un momento di incontro e discussione tra i partecipanti all’ICD, che ha messo alla prova gli studenti i quali hanno esposto, in modo chiaro e sintetico, i risultati delle proprie analisi. Nel corso della giornata non sono mancati i momenti di discussione e domande, nati dalla curiosità di questi giovani “ricercatori”. Il prof. Giovanni Losurdo ha voluto dedicare ai partecipanti all’ICD un breve messaggio in cui ha sottolineato come la partecipazione al progetto EEE consenta ai giovani di assaporare la sfida di comporre, tassello dopo tassello, il mosaico della conoscenza, compito principale di ogni scienziato, ed ha esortato gli studenti a contribuire a superare sempre i limiti della conoscenza, acquisendo competenze e confrontandosi continuamente con il lavoro degli altri. (https://icd.desy.de/).
La lista completa delle scuole che hanno partecipato ufficialmente all’ICD è riportata di seguito:

Liceo Amaldi (Bitetto BA)
Liceo Cagnazzi (Altamura BA)
Liceo Scientifico Scacchi (Bari)
IISS Staffa (Trinitapoli BA)
Liceo Scientifico Alberti (Cagliari)
Liceo Scientifico Pacinotti (Cagliari)
IIS Primo Levi (Quartu S.Elena)
IISS Brotzu (Quartu S.Elena)
Liceo Volta (Reggio Calabria)
Liceo Patrizi (Cariati)
Liceo Valentini (Castrolibero)
Liceo Fermi (Catanzaro)
ITG-ITI (Vibo Valentia)
IISIT Marconi (Catania)
Liceo Scientifico Fermi (Paternò CT)
IS Majorana - Cascino (Piazza Armerina)
Liceo Scientifico Fardella (Trapani)
Liceo Scientifico Banzi Bazoli (Lecce)
Liceo Classico Palmieri (Lecce)
ITIS Fermi (Lecce)
Liceo Scientifico Da Vinci (Maglie LE)

 On Wednesday 6th November 2019 the eighth edition of International Cosmic Day, annually organized by the DESY Research Center (https://icd.desy.de/) has taken place.  For the third time the Centro Fermi participated this year to the initiative, replicating the success of past two editions: 430 students of Extreme Energy Events Project, coming from 39 Italian High schools, have analyzed millions of cosmic tracks. The EEE students have joined the nearest Universities, Research Centres or High Schools, where they spent the day by discussing about cosmic rays, by analyzing the data collected by means of the EEE telescopes, and by sharing their results with other students from all around the world. By using the videoconference tools used by the scientific community, the students have been initially introduced by the EEE researcher to cosmic rays and to the analysis to be performed. Afterwards, guided by researchers working in this field, they analyzed the data collected by means of the EEE telescopes, with the aim to extract the angular distribution of secondary cosmic rays. Finally they discussed the obtained results with other schools participating to the ICD.  Prof. G. Losurdo, during a welcome message given to the students, encouraged them to be proud to participate to such a initiative, giving them the possibility to learn the challenging aspects of a scientist’s life, and to continuously improve their skills (https://icd.desy.de/).  All the other Italian schools involved in the Extreme Energy Events project have followed the activities organized by the Centro Fermi in video conference by their own locations.

 ICD 2019 PER NEWS

International Cosmic Day 2019

Si è svolta a Roma il 28 ottobre 2019, l’inaugurazione della sede istituzionale del Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche “Enrico Fermi” (Centro Fermi) di Via Panisperna e del museo dedicato al grande fisico italiano. La Giornata, dal titolo “I giovani e l’eredità scientifica di Enrico Fermi” è stata presieduta da Luisa Cifarelli, Presidente del Centro Fermi. Sono intervenuti il Sottosegretario al Ministero dell’Interno, Carlo Sibilia, il Presidente della World Federation of Scientists, Antonino Zichichi, fondatore e primo Presidente del Centro Fermi, Ortensio Zecchino, nel 1999 Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, e il Presidente della Consulta dei Presidenti degli Enti di Ricerca, Massimo Inguscio. Presenti numerose autorità delle Istituzioni e del mondo della Ricerca e una rappresentanza di studenti del Progetto EEE – La scienza nel cuore dei giovani, progetto strategico del Centro.

Come ha sottolineato Luisa Cifarelli, «a venti anni dalla sua fondazione il Centro Fermi ha finalmente la sua sede istituzionale, la sua sala conferenze dedicata a Enrico Fermi e il suo museo che racconta la vita e le scoperte di questo genio italiano con una moderna installazione multimediale che permetterà un’ampia fruizione ai visitatori di tutte le età».

La Giornata, che ha ottenuto la Medaglia del Presidente della Repubblica in riconoscimento del suo significativo contenuto culturale e scientifico, si è conclusa con le visite guidate al museo e alla fontana di Fermi, già riconosciuta nel 2012, alla presenza dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, come “Sito Storico della Società Europea di Fisica”.

La registrazione completa dell’evento è visibile al link:  

https://www.youtube.com/watch?v=-BDBZJxvqXI&feature=youtu.be  

SCALINATA 28 OTT 19

Inaugurazione sede istituzionale del Centro Fermi, 28 ottobre 2019

Un appuntamento importante a Roma, la mattina del 28 ottobre 2019, alle ore 10, nell’Aula Magna della celebre palazzina di via Panisperna, dove si svolgerà la Giornata di Studio “I GIOVANI E L’EREDITÀ SCIENTIFICA DI ENRICO FERMI”. La Giornata è organizzata in occasione dell’inaugurazione della palazzina come sede istituzionale del Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche “Enrico Fermi” (Centro Fermi) e del museo dedicato al grande fisico italiano. 

A venti anni dalla sua fondazione, il Centro Fermi, il più giovane ente pubblico di ricerca vigilato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è entrato in possesso dell’edificio storico di via Panisperna che gli compete per legge come sede istituzionale. L’edificio, oggi perfettamente ristrutturato, è quello che ospitò il Regio Istituto Fisico dell’Università di Roma dal 1881 al 1936, quello dove Enrico Fermi compì le celebri ricerche sui neutroni che gli valsero il Premio Nobel nel 1938. In quello stesso edificio fu anche fondata, nel 1897, la Società Italiana di Fisica (SIF).

Data la sua ubicazione, all’interno del compendio del Viminale, la palazzina fu successivamente inglobata nelle strutture del Ministero dell’Interno, fino al 1999, anno in cui per legge è stata assegnata al Centro Fermi, un nuovo ente di ricerca appositamente istituito grazie all’iniziativa di un certo numero di illustri e meritevoli scienziati, politici e cittadini.

Il Centro Fermi rappresenta oggi ciò che Fermi avrebbe voluto realizzare in Italia: un centro di studi e ricerche nei settori più avanzati della fisica moderna, in grado di promuovere e sviluppare la ricerca scientifica con obiettivi di eccellenza, finalizzati all’ampliamento delle conoscenze e a originali applicazioni interdisciplinari. Il Centro Fermi ha al tempo stesso la missione di conservare e diffondere in Italia e nel mondo la memoria storica della vita e delle opere di Enrico Fermi attraverso l’allestimento di un nuovo museo storico della fisica e di favorire così un'ampia e mirata disseminazione della cultura scientifica, con una particolare attenzione verso i giovani.
Per celebrare questo importante traguardo dell’inaugurazione della sua sede e del suo museo, il Centro Fermi ha organizzato una Giornata di Studio che ha ottenuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, in riconoscimento del suo significativo contenuto culturale e scientifico. Nella stessa occasione, l’Aula Magna della palazzina verrà intitolata a Enrico Fermi.

A fare gli onori di casa, insieme al Presidente del Centro Fermi, Luisa Cifarelli, il Sottosegretario al Ministero dell’Interno, Carlo Sibilia, il Presidente della World Federation of Scientists, Antonino Zichichi, fondatore e primo Presidente del Centro Fermi, Ortensio Zecchino, nel 1999 Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, e il Presidente della Consulta dei Presidenti degli Enti di Ricerca, Massimo Inguscio. Presenti numerose autorità delle Istituzioni e del mondo della Ricerca.

Alla fine della Giornata saranno organizzate visite guidate al museo e alla fontana di Fermi, già riconosciuta nel 2012, alla presenza dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, come “Sito Storico della Società Europea di Fisica”. Il museo, attraverso un percorso arricchito da moderne tecnologie multimediali, offrirà una chiave di lettura coinvolgente e appassionante per il grande pubblico, compresi i giovanissimi, della vita e delle scoperte di Enrico Fermi.

La Giornata sarà interamente trasmessa in diretta streaming (connessione a partire dal sito web del Centro Fermi).

Programma

Brochure 

 

A venti anni dalla sua fondazione, il Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche “Enrico Fermi” (Centro Fermi) è finalmente entrato in possesso dell’edificio storico di Via Panisperna che gli compete per legge come sede istituzionale. L’edificio, oggi perfettamente ristrutturato, è quello che ospitò il Regio Istituto Fisico dell’Università di Roma dal 1881 al 1936, quello dove Enrico Fermi compì le celebri ricerche sui neutroni che gli valsero il Premio Nobel nel 1938.

Per celebrare questo importante traguardo dell’inaugurazione della sua sede istituzionale, attualmente prevista il 28 ottobre 2019, il Centro Fermi organizzerà una Giornata di studio dedicata a “I GIOVANI E L’EREDITÀ SCIENTIFICA DI ENRICO FERMI”. Nella stessa occasione, l’Aula Magna del celebre edificio di Via Panisperna verrà intitolata a Enrico Fermi.

Pagina 1 di 15

CENTRO FERMI

Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi

Piazza del Viminale 1 
00184 Roma (Italy)

CUU:  UF5JTW 

 

 

Bandi / Avvisi 

Gare / Contratti

 Seguici su:

© 2017-2019 Centro Fermi. All Rights Reserved.